domenica 13 gennaio 2008

Una ricetta tutta amalfitana: Torta ricotta e pere



La torta ricotta e pere fa parte delle ricette tradizionali della costiera amalfitana, zona che dista pochi decine di chilometri dalla mia città, Castellammare di Stabia.

Documentandomi su varie ricette possedute e navigando su internet ho potuto constatare che varia molto sia nei dosaggi che negli ingredienti stessi.

Questa mia ricetta , quindi, é il frutto di una miscelazione di ricette da me visionate ed a cui ho apportato le mie modifiche secondo il mio gusto personale...
Ingredienti:
Per i 2 dischi:
  • 350 gr. di farina
  • 2 uova
  • 200 gr. di nocciole tritate finemente
  • 200 gr. di burro (io di solito preferisco la margarina perchè più delicata)
  • 200 gr. di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino raso di lievito per dolci

Per il ripieno:

  • 350 gr. di ricotta di pecora
  • 500 ml. di panna liquida per dolci
  • 3 pere
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 180 gr. di zucchero a velo
  • 40 gr. di albume
  • altri 80 gr. di zucchero semolato
  • 30 gr. di acqua

Preparare i 2 dischi: amalgamare bene la farina con lo sfarinato di nocciole, la vanillina ed il lievito. Aggiungere le 2 uova, il burro morbido e lo zucchero. Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto morbido. Formare 2 dischi di uguale spessore e dimensione ( 28 - 30 cm. ) e farli cuocere su carta forno per circa 15 - 20 minuti in forno preriscaldato a 180°. Alla loro cottura porli a raffreddare stando attenti a non maneggiarli troppo perchè ancora caldi risultano molto friabili. Intanto Preparare le pere sciroppate ponendole in un piatto con 3 - 4 cucchiai di zucchero e lasciarle macerare per qualche ora. In mancanza di tempo andranno benissimo anche le pere sciroppate che si trovano in commercio nei negozi specializzati. Quindi porle a sgocciolare, facendole perdere il liquido in eccesso. Preparare la meringa all' italiana: montare l'albume versando a filo uno sciroppo composto da 80 gr. di zucchero e 3o gr. di acqua portati ad una temperatura di circa 120° ( per chi non avesse il termometro la temperatura é giusta quando lo zucchero sié sciolto ma non é arrivato alla bollitura).Ne dovrà risultare un composto abbastanza denso. Infine montare la panna. E' il momento di procedere alla farcia unendo la ricotta con lo zucchero a velo, quindi unire la panna montata, la meringa all'italiana e 2 pere tagliate a pezzetti. Porre su di un vassoio il primo disco , quindi adagiare la farcia ed infine porre l'altro disco. Decorare la torta con dello zucchero a velo e l'altra pera tagliata a fettine. Personalmente nei lati io preferisco guarnire la torta con delle lamelle di mandorle caramellate. Il procedimento è molto semplice: porre su di un foglio di carta forno 40 gr. di lamelle di mandorle. Versare in un tegamino circa 10- 12 cucchiaini di zucchero semolato con qualche goccia di limone. Quando lo zucchero si sarà sciolto ed avrà assunto un bel colore dorato, stenderlo sulle mandorle ed aspettare che si raffreddi. A questo punto si spezza in tanti pezzetti e si pone ai lati della torta, come decorazione.

E' una ricetta un po' complicata ma dal gusto, vi posso assicurare, molto delicato e gradevole.

5 commenti:

nima ha detto...

è tanto che ho intenzione di farla e anch'io avevo raccolto varie ricetta a cui ispirarmi! terrò in considerazione anche la tua!
ciaooo

mamma3 ha detto...

Questa torta, l'ho mangiata e posso confermare che è una favola! Baci Elga

Gata ha detto...

Molto carino anche qui. Baci. Vivi

Tatiana ha detto...

Interessante questa versione , carino il tuo blog :))

Anicestellato... ha detto...

In cerca del tuo torrone ho trovato questa......ho provato quella di De riso e sono rimasta estasiata, dimmi che le somiglia almeno un pò!?